Sardi e/o italiani

29 Ottobre 2012 | 9 Commenti

I sardi in genere non si pongono il problema della propria identificazione nazionale. Benché il tema sia sentito e dibattuto, in realtà ho idea che per la maggior parte di noi ci siano questioni più pressanti di cui occuparsi, così lo si relega nell’ambito dei problemi meno urgenti. Nonostante questo, il dato relativo alla percezione [...]

Non ho ancora visto Bellas mariposas, il film di Salvatore Mereu tratto dell’omonima novella di Sergio Atzeni: uscirà oggi nelle sale sarde. Non parlerò del film, dunque (di cui ho sbirciato solo un paio di trailer). Non ne parlerò riguardo alla sua realizzazione e ai suoi contenuti, ma qualcosa vorrei dirla. Bellas mariposas ha rischiato [...]

Situarsi per esistere

25 Maggio 2012 | Commenti disabilitati

Alcuni fatti eterogenei tra loro, filtrati dalla narrazione veicolata dai mass media, contribuiscono a determinare la nostra percezione di noi stessi, da cui poi dipendono idee, stati d’animo, scelte. Nel caso dei sardi, questo fenomeno assume costantemente i connotati di una manipolazione. Non è una novità, ne abbiamo già parlato. Per corroborare questa tesi, niente [...]

Festeggiare il lavoro di questi tempi suona come una campana rotta. A meno che non lo si intenda nel senso che si “fa la festa” al lavoro, lo si fa fuori una volta per tutte e amen. Il modello economico dominante continua a mostrare i suoi limiti strutturali e le sue pecche evidenti anche nei [...]

Un caso tipico di psicosi sardopatica. Pesco dalle rubriche della Nuova online, Sardinians, di Alberto Mario Delogu. Si cita una nota dichiarazione di Einstein a proposito di crisi, ripresa a sua volta da Renato Soru. E fin qui va bene. Poi qualcosa scricchiola. La costruzione retorica è abbastanza banale, niente di che, ma senza infamia [...]

Sembra brutto rinfacciare ora che era già tutto scritto, che l’avevamo detto da un pezzo. Parlo della chiusura dell’ALCOA a Portovesme. Quel che ci sarebbe da fare è chiedere conto ai sindacati e alle forze politiche della loro sostanziale complicità in tutta la squallidissima operazione. Perché chi rappresenta i lavoratori e i cittadini sardi si [...]

Tutto quello che pensiamo, crediamo, professiamo ha un’origine fuori di noi. Non esiste sentimento, opinione o scelta che discendano dalla nostra volontà e dalla nostra sfera individuale. Come animali sociali, e animali sociali che hanno sviluppato un linguaggio verbale, le nostre stesse percezioni sono il risultato di vari elementi per lo più esogeni, originati fuori [...]

Diamo un’occhiata a questi due pezzi, un commento e una lettera, apparsi sul quotidiano IlSardegna di oggi, 31 marzo 2009: Condividi su Facebook.